Aquileia tardoantica: moneta, storia ed economia

  • Stella, Andrea
Opera disponibile ad Accesso Aperto

Apri su OpenStarTS

Cartaceo disponibile
€ 25.00
Informazioni per l'acquisto

A partire da un campione affidabile per provenienza archeologica (scavi di Luisa Bertacchi: 1300 monete inedite conservate presso il Museo Nazionale di Aquileia) e applicando le più accreditate metodologie è stata analizzata la circolazione monetale aquileiese durante il periodo tardoantico (IV-V secolo), in particolare le emissioni in bronzo, quelle di minor valore e di più frequente uso. Emergono così le caratteristiche salienti dello stock monetario di una delle città più strategiche dell’impero nella sua evoluzione tra IV e V secolo: diffusione dei nominali, attività e ruolo delle zecche, apporto di quella di Aquileia nel battere moneta (tra il 295/296 e il 425), nell’attrarre e ridistribuire i flussi monetari tra la Diocesi italiciana e le Diocesi dei Balcani. Lo studio del dato numismatico fornisce inoltre nuovi e più convincenti elementi per meglio conoscere non solo il ruolo e la presenza dei militari o dei funzionari fiscali, ma anche le attività commerciali di Aquileia in quel volgere di decenni, cruciali per il destino della città e dell’impero romano.

  • Anno: 2019
  • Pagine: 358
  • Lingua: it
  • ISBN (print): 978-88-5511-027-3
  • ISBN (online): 978-88-5511-026-6
  • Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Consulta il nostro catalogo
The 3rd Simone Assemani Symposium on Islamic Coins
The 2nd Simone Assemani Symposium on Islamic Coins
Le "antiche Monete della Cirenaica" nella letteratura numismatica tra Ottocento e Novecento. Genesi della nummologia della Pentapolitana Regio
Gold Coin and Small Change: Monetary Circulation in Fifth-Seventh Century Byzantine Palestine
The Julio-Claudian and Flavian Coins from Rome’s Municipal Urban Excavations: Observations on Coin Circulation in the Cities of Latium Vetus and Campania in the 1st Century AD
L'archivio del museo Bottacin di Padova
4th Simone Assemani Symposium on Islamic Coins
Giovanni de Lazara (1621/1690). Collezionista numismatico nella Padova del Seicento. Le collezioni antiquarie, l’epistolario, la biblioteca
Il bronzo come strumento di scambio e riserva del valore nell’Italia di età longobarda (secc. VI-VIII)
5th Simone Assemani Symposium on Islamic coins. Rome, 29-30 September 2017