Interpretazione ed esperienza giuridica. Sulle declinazioni dell’interpretazione giuridica: a partire dall’uso alternativo del diritto

  • Cossutta, Marco; Cossutta, Marco
Opera disponibile ad Accesso Aperto

Apri su OpenStarTS

Cartaceo disponibile
€ 15.00
Informazioni per l'acquisto

Il diritto deve continuamente adeguarsi alla vita che non accetta mai situazioni statiche e arresti definitivi ma che prospetta continuamente nuove giuste esigenze, nuove progressive acquisizioni di valori e al tempo stesso registra sempre nuove minacce alla realizzazione di un adeguato sviluppo della libertà e dignità umana”. Così Alfredo Carlo Moro, nel 1968, interrogandosi sul ruolo de Il giudice nello stato contemporaneo. Partendo dalla radicale critica allo stato di cose esistente proposta dai magistrati democratici a cavallo degli anni Sessanta e Settanta dello scorso secolo, si analizzano sia le obbiezioni allora mosse all’uso alternativo del diritto, che coeve elaborazioni dottrinali, le quali, pur non condividendo gli intenti rivoluzionari di Magistratura democratica, testimoniano un sostanziale ripensamento delle tradizionali categorie della positività del diritto, ritenendo che da tale contesto si possano cogliere ancora utili indicazioni per l’attuale dibattito intorno alle fonti del diritto.

  • Anno: 2011
  • Pagine: 171
  • Lingua: it
  • ISBN (print): 978-88-8303-343-8
  • ISBN (online): 978-88-8303-390-2
  • Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Consulta il nostro catalogo
Interpretazione ed esperienza giuridica. Sulla critica della concezione meccanicistica dell'attività interpretativa
Interpretazione ed esperienza giuridica. Sulle declinazioni dell’interpretazione giuridica: a partire dall’uso alternativo del diritto
Interpretazione ed esperienza giuridica. Sull’interpretazione creativa nella società pluralista
Voci e parole fra realtà e mito. Antropologia della comunicazione sonora
Educazione forense. Sul metodo della didattica giuridica
Facebook generation: i “nativi digitali” tra linguaggi del consumo, mondi di marca e nuovi media
Errico Malatesta. Note per un diritto anarchico
Tra analogico e digitale. Ricordando Franco Fileni
Da Lenin a Lennon. Come jazz, rock, beat & pop contribuirono alla caduta della Cortina di Ferro
in/Tigor 16