L’archeologia come mestiere. Dallo scavo al magazzino: i materiali

  • Gabucci, Ada
Opera disponibile ad Accesso Aperto

Apri su OpenStarTS

Cartaceo disponibile
€ 14.00
Informazioni per l'acquisto

Lavorare con i cocci non vuol dire limitarsi a trovare gli attacchi, a riconoscere le forme e a individuare le produzioni e i riferimenti cronologici. Lavorare con i cocci vuol dire affrontare problematiche molto più ampie e porsi continuamente domande che solo raramente riceveranno delle risposte nette e certe. Ma è questo l’ambito in cui ci muoviamo, un terreno sospeso e spesso scivoloso dove le troppe certezze spesso sono cattive consigliere. Bisogna imparare a conoscere e a riconoscere i propri limiti (oggettivi e soggettivi), a individuare e a perseguire i propri scopi e soprattutto a dare un numero ragionevolmente alto di risposte plausibili e circostanziate.

  • Anno: 2013
  • Pagine: 145
  • Lingua: it
  • ISBN (print): 978-88-8303-501-2
  • ISBN (online): 978-88-8303-494-7
  • Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Consulta il nostro catalogo
I culti isiaci nell’Italia settentrionale 1. Verona, Aquileia, Trieste
Scritti di topografia e urbanistica. Tergeste e Friuli Venezia Giulia
Culti e romanizzazione. Resistenze, continuità, trasformazioni
Sacrum facere. Atti del I Seminario di Archeologia del Sacro. Trieste, 17-18 febbraio 2012
L’archeologia come mestiere. Dallo scavo al magazzino: i materiali
Sacrum facere. Atti del II Seminario di Archeologia del Sacro. Contaminazioni: forme di contatto,traduzione e mediazione nei sacra del mondo greco e romano. Trieste, 19-20 aprile 2013
Sacrum facere. Atti del III Seminario di Archeologia del Sacro
SCAVI AD AQUILEIA III. Aquileia, l’insula tra foro e porto fluviale. Lo scavo dell’Università degli Studi di Trieste. 1. La strada
Sacrum facere. Atti del IV Seminario di Archeologia del Sacro
Sacrum facere. Atti del V Seminario di Archeologia del Sacro