Condividi

«That’s it, we’re done here!» 1938: the Racist Laws in Trieste

  • A cura di Catalan, Tullia; Di Fant Annalisa; Perissinotto Matteo
Opera disponibile ad Accesso Aperto

Apri su OpenStarTs

Cartaceo disponibile
€ 20.00
Informazioni per l'acquisto

Trieste può essere considerata fin dal tardo Ottocento, un “laboratorio di razzismo”, antislavo e antisemita. Questo catalogo raccoglie i materiali esposti nella mostra «Basta, qui siamo finiti!» 1938: le leggi razziste a Trieste e intende ricostruire, attraverso molta documentazione ancora inedita, la prassi persecutoria del razzismo fascista antisemita e le reazioni dei singoli ebrei e della società maggioritaria nei mesi convulsi tra la primavera del 1938 e i primi mesi del 1939. Fu il periodo in cui il regime fascista decise di iniziare a perseguitare i diritti dei cittadini italiani di religione e origine ebraica, e lo fece in modo particolarmente rigoroso a Trieste, come se il fascismo locale volesse smentire una volta per tutte la fama di città più «giudaizzata» del Regno, secondo le parole d’ordine della propaganda antisemita nazionale.
From the late 19th century, Trieste can be considered a “laboratory of racism”, of both an anti-Slav and anti-Semitic kind. This catalog contains the materials of the exhibition " That’s it, we’re done here!" 1938: the racist laws in Trieste aims to reconstruct, using a great deal of in¬edited documentation, the practices of persecution adopted by the anti-Semitic racism, and the reactions of individual Jews and the majority society during the turbulent months from Spring 1938 to early 1939. This was the period during which the Fascist regime decided to begin persecuting the rights of Italian citizens of Jewish origins and faith, implementing this persecution par-ticularly rigorously in Trieste, as if the local Fascists wished to deny one and for all the city’s fame as the most “Judaized” city in the Kingdom, according to the slogans of the national anti- Semitic propaganda.

  • Anno: 2019
  • Pagine: 200; ill.
  • Lingua: en ,it
  • ISBN (print): 978-88-5511-055-6
  • ISBN (online): 978-88-5511-056-3
  • Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Consulta il nostro catalogo
Confini nel tempo. Un viaggio nella storia dell’Alto Adriatico attraverso le carte geografiche (secoli XVI-XX)/Borders through Time. A Journey through the History of the Upper Adriatic with Geographical Maps (XVI-XX Century)
Trans2Care. The Partners and the Objectives of Trans2Care, an Italy-Slovenia cross-border network of science and healthcare institutions
L'artista, il toro, il tiranno
Il coraggio della cinefilia. Scrittura e impegno nell'opera di Callisto Cosulich
Trans2care. Cross-Border Italy-Slovenia Biomedical Research. Are we ready for Horizon 2020?
Manuale di farmacoeconomia. Seconda edizione riveduta e aggiornata
Carlo Sbisà: "ai quadri miei non dan libero passo". Convegno di Studi, Trieste, Palazzo Economo, Salone Piemontese, 22-23 maggio 2014
Moving Bodies, Displaying Nations National Cultures. Race and Gender in World Expositions Nineteenth to Twenty-first Century
Progetto ANCYRA. Il tempio di Augusto e Roma ad Ankara
Iscritti, Laureati e Transizioni al lavoro: l’Università di Trieste