Giani Stuparich. L’opera di Pasquale Besenghi degli Ughi

  • A cura di Fischer, Waltraud
Opera disponibile ad Accesso Aperto

Apri su OpenStarTs

Cartaceo disponibile
€ 12.00
Informazioni per l'acquisto

L’opera di Pasquale Besenghi degli Ughi è una delle due tesi che Giani Stuparich realizzò nel corso dei suoi studi presso l’università tedesca di Praga. Scritta nel 1914 e rimasta finora inedita, è una testimonianza importante della maturazione culturale e critica del futuro scrittore. Stuparich, che aveva scelto l’opera di un poeta istriano assai poco conosciuto fuori dalla sua terra, dichiara di volerne rivalutare l’importanza nel quadro della letteratura italiana. Il testo rivela non solo le capacità critico-interpretative del giovane studente triestino ma anche il suo impegno per la questione nazionale: Besenghi, infatti, viene giudicato nella sua importanza non solo come poeta, influenzato da Parini, Foscolo e Leopardi, ma anche come un precursore dei propri ideali patriottici negli anni precedenti la Grande Guerra.

  • Anno: 2016
  • Pagine: 138
  • Lingua: it
  • ISBN (print): 978-88-8303-771-9
  • ISBN (online): 978-88-8303-772-6
  • Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Consulta il nostro catalogo
La Falena. Leggenda in tre atti di Antonio Smareglia su libretto di Silvio Benco
Il Ponterosso. Trieste 1947. Opuscolo d’arte e cultura. Ristampa anastatica
Giani Stuparich. L’opera di Pasquale Besenghi degli Ughi
Considerazioni sui problemi del mio tempo e appunti vari. 11 novembre 1940-28 agosto 1952
La grande avventura. Diario 6 febbraio 1950-31 agosto 1951
Amaro sguardo sul mondo. Aforismi 1978-1981
Un mitteleuropeo d’oltreoceano. Studi su Juan Octavio Prenz