Il calamo della memoria. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità. VI

  • A cura di Cristante, Lucio; Mazzoli, Tommaso
Opera disponibile ad Accesso Aperto

Apri su OpenStarTS

Cartaceo disponibile
€ 35.00
Informazioni per l'acquisto

The comment is also a model which contemporary philologists may well keep in mind, as they are expected themeselves to edit and elaborate their own proposal in a new phase of tradition and in the era of digital information.
L'incontro internazionale di studiosi della tarda antichità, il sesto nell'arco del decennio 2004-2014, ha confermato ulteriormente la produttività delle linee di ricerca programmatiche. Ma le aperture su temi nuovi e l'ampliamento dei consueti limiti cronologici impongono nuove prospettive nell'indagine e nelle metodologie. La tradizione non è solo la fortuna (o la sopravvivenza) degli autori 'classici', ma elemento costitutivo, nella sua esemplarità, delle varie tipologie testuali, letterarie e tecniche.

  • Anno: 2015
  • Pagine: 313
  • Lingua: it
  • ISBN (print): 978-88-8303-599-9
  • ISBN (online): 978-88-8303-600-2
  • Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Consulta il nostro catalogo
Il calamo della memoria. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità. VI
Il CVLEX trascritto e annotato da Giovanni Boccaccio. Cod. Laur. Plut. 33, 31 fogli 17r - 24r
Forme di accesso al sapere in età tardoantica e altomedievale
Apis Matina. Studi in onore di Carlo Santini
Disciplinae cyclicae: l'organisation du savoir dans l'oeuvre de Martianus Capella
Il calamo della memoria. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità. IV
Dignum laude virum. Studi di cultura classica e musica offerti a Franco Serpa
Miti e note. Musica con antichi racconti
Archiloco e la correptio Attica
Il calamo della memoria VII. Raccolta delle relazioni discusse nell’incontro internazionale di Trieste, Biblioteca statale, 29-30 settembre 2016