Confini, incroci, scritture. Studi sulla cultura giuliana

  • Brambilla, Alberto
Opera disponibile ad Accesso Aperto

Apri su OpenStarTs

Cartaceo disponibile
€ 18.00
Informazioni per l'acquisto

Il volume coglie da inedite prospettive alcune caratteristiche della letteratura giuliana, in particolare otto novecentesca, inserendola in un quadro nazionale ed europeo e prestando attenzione all’impegno anche politico dei suoi interpreti. La prima parte del libro ha come protagonista Isaia Ascoli, sin dal 1848 molto attivo nella sua Gorizia e poi, trasferitosi a Milano, ugualmente partecipe delle vicende scientifiche e politiche del giovane regno. Diversi sono invece i protagonisti della seconda sezione, pienamente novecentesca e più varia sul piano metodologico. Tra essi spicca dapprima Alberto Michelstaedter, autore dello scritto La menzogna (qui riproposto) che influenzò non poco il figlio Carlo. Le pagine seguenti propongono alcuni interventi specifici su Svevo, Slataper, Benco, Saba, Stuparich (e Buzzati), di cui si mettono in luce diversi aspetti, mantenendo sullo sfondo la complessità etnica e linguistica che nell’ambito giuliano ha sempre avuto grande rilievo.

  • Anno: 2017
  • Pagine: 229
  • Lingua: it
  • ISBN (print): 978-88-8303-902-7
  • ISBN (online): 978-88-8303-903-4
  • Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Consulta il nostro catalogo
Confini nel tempo. Un viaggio nella storia dell’Alto Adriatico attraverso le carte geografiche (secoli XVI-XX)/Borders through Time. A Journey through the History of the Upper Adriatic with Geographical Maps (XVI-XX Century)
Trans2Care. The Partners and the Objectives of Trans2Care, an Italy-Slovenia cross-border network of science and healthcare institutions
L'artista, il toro, il tiranno
Il coraggio della cinefilia. Scrittura e impegno nell'opera di Callisto Cosulich
Trans2care. Cross-Border Italy-Slovenia Biomedical Research. Are we ready for Horizon 2020?
Manuale di farmacoeconomia. Seconda edizione riveduta e aggiornata
Carlo Sbisà: "ai quadri miei non dan libero passo". Convegno di Studi, Trieste, Palazzo Economo, Salone Piemontese, 22-23 maggio 2014
Moving Bodies, Displaying Nations National Cultures. Race and Gender in World Expositions Nineteenth to Twenty-first Century
Progetto ANCYRA. Il tempio di Augusto e Roma ad Ankara
Iscritti, Laureati e Transizioni al lavoro: l’Università di Trieste